Credito: Oleksandr Pidvalnyi/Pexels

Conviene compensare le emissioni di carbonio delle compagnie aeree?

Ultimo aggiornamento il 1 giugno 2023 da Vita Ecologica

Essere neutrali rispetto alle emissioni di anidride carbonica è molto di moda al giorno d'oggi. Molte aziende vogliono apparire più ecologiche, alcune stanno effettivamente facendo qualcosa per aiutare il pianeta e altre stanno semplicemente greenwashing.

Al giorno d'oggi, molte compagnie aeree offrono di compensare le emissioni di carbonio del volo al momento dell'acquisto del biglietto. In questo articolo vogliamo analizzare la destinazione di questo denaro, se vale la pena compensare le emissioni del volo e se le compagnie aeree stanno facendo abbastanza per "diventare verdi".

Che cos'è la compensazione delle emissioni di carbonio?

La compensazione del carbonio, nota anche come carbon offsetting, è la riduzione delle emissioni di gas a effetto serra, come l'anidride carbonica, effettuata per compensare le emissioni generate altrove.

Un diagramma che illustra il funzionamento della compensazione delle emissioni di carbonio.
Credito: Programma delle Nazioni Unite per l'Ambiente

In teoria, il denaro speso per i crediti di carbonio, talvolta chiamati "compensazioni", consente di ottenere un impatto climatico reale che altrimenti non si sarebbe verificato.

Tuttavia, critica sottolineano che le compensazioni di carbonio non sono dissimili dalla medievale "indulgenze", in cui un individuo comprava un posto in paradiso prima di andare a commettere tutti i peccati che voleva (compresi, ma non solo, il bere e la prostituzione). Più si pagava, più si poteva peccare e andare comunque in paradiso.

C'è anche un sito web di imitazione cheatneutral.com creato per parodiare la compensazione delle emissioni di anidride carbonica. Il sito offre una sorta di compensazione per il tradimento del partner. "Quando si tradisce il proprio partner si aggiungono strazio, dolore e gelosia nell'atmosfera, CheatNeutral compensa il proprio tradimento finanziando qualcun altro che sia fedele e non tradisca. Questo neutralizza il dolore e le emozioni infelici e vi lascia con la coscienza pulita".

Tuttavia, imbrogliare e compensare non sono la stessa cosa. Per capire se la compensazione è utile, è necessario capire perché le emissioni sono importanti e come le compagnie aeree le compensano.

Perché le emissioni sono importanti?

Emissioni dell'aviazione si stima che ogni anno rappresentino da 2,5 a 2,8% delle emissioni totali di gas serra nell'UE.

Le emissioni di gas a effetto serra sono una delle cause principali di cambiamento climatico o riscaldamento globale. Il cambiamento climatico riguarda tutti noi e Gli scienziati hanno lanciato chiari avvertimenti all'umanità sulla gravi conseguenze che sperimenteremo se supereremo i limiti di 1,5ºC e 2ºC stabiliti dall'Accordo di Parigi.

Un'analisi critica delle compensazioni di carbonio è stata pubblicato dalla Commissione europea nel 2017, che ha rilevato che 85% dei progetti esaminati nell'ambito del Meccanismo di sviluppo pulito (CDM) delle Nazioni Unite non hanno raggiunto il loro obiettivo di riduzione delle emissioni.

Come fanno le compagnie aeree a compensare le loro emissioni di carbonio?

I motori degli aerei producono e rilasciano nell'ambiente gas a effetto serra, particelle sospese nell'aria e vapore acqueo. È questo mix che li rende così inquinanti, ma poiché la CO2 è il gas serra più comune, è quello che viene compensato.

L'anidride carbonica prodotta durante un volo viene comunque rilasciata nell'atmosfera, anche se i voli vengono compensati. La compensazione delle emissioni di anidride carbonica cerca di compensare la propria quota di anidride carbonica rilasciata riducendola altrove, contribuendo a rallentare il tasso di rilascio globale di anidride carbonica.

Spesso si tratta di calcolare la quantità di CO2 prodotta da ogni volo e di finanziare un progetto che riduca la CO2 della stessa quantità.

I progetti di compensazione utilizzati dalle compagnie aeree si dividono in due categorie principali. La prima è costituita dalle iniziative forestali che impediscono il taglio degli alberi esistenti o ne piantano di nuovi. Gli alberi possono sequestrare (immagazzinare) il carbonio nel terreno nel corso della loro vita, ma questo può richiedere 50 o addirittura 100 anni per rimuovere effettivamente una quantità significativa di CO2 atmosferica e immagazzinarla nel terreno.

La seconda categoria è quella dei progetti energetici, che investono in energie rinnovabili o in beni ad alta efficienza energetica per ridurre la quantità di combustibili fossili utilizzati: queste iniziative possono compensare le emissioni di carbonio più rapidamente della piantumazione di alberi.

Entrambe le categorie spesso comportano ulteriori benefici sociali e ambientali per i Paesi in cui si trovano.

La compensazione delle emissioni di carbonio vale la pena?

La compensazione delle emissioni di anidride carbonica sembra abbastanza semplice, per cui molti frequent flyer pagheranno il denaro extra per viaggiare senza sensi di colpa.

Alcune organizzazioni si propongono di certificare se il denaro donato per la compensazione delle emissioni di carbonio farà davvero la differenza. Standard d'oro è una di queste organizzazioni con sede a Ginevra. Affinché la compensazione delle emissioni di carbonio abbia successo, un progetto di compensazione deve soddisfare sei requisiti stabiliti dal Gold Standard.

  • Addizionalità: Il progetto non sarebbe stato realizzato se non fosse stato utilizzato il denaro della compensazione delle emissioni di carbonio per finanziarlo.
  • Vero: non si possono piantare alberi in un posto se si pensa di abbatterli altrove.
  • Permanente: Non può essere annullato in futuro. Questo è un punto delicato: come si può garantire che gli alberi non saranno tagliati tra 50 o 100 anni?
  • Misurabile: quantifica il cambiamento con una tecnologia robusta.
  • Verificato in modo indipendente: da un revisore terzo qualificato.
  • Unico: Nessun doppio conteggio o doppia richiesta

Quindi, se decidete di compensare, controllate il programma di compensazione della vostra compagnia aerea: come viene calcolato? Ed è certificato da Gold Standard o Carbon Standard?

Purtroppo, anche se la vostra compagnia aerea utilizza uno schema di compensazione certificato, questo non è una garanzia. Heather Rogers, autrice di Green Gone Wrong, ha visitato diversi schemi di compensazione in India e ha riscontrato molte anomalie. Ad esempio, non le è stato permesso di visitare una centrale elettrica a biomassa certificata Gold Standard, anche se i suoi dipendenti avevano sollevato diverse preoccupazioni, tra cui la vendita di alberi abbattuti per l'uso previsto dell'impianto come combustibile.

Vale la pena di compensare le emissioni di carbonio? Sì e no. Se da un lato la compensazione delle emissioni di carbonio può contribuire alla lotta per fermare il cambiamento climatico, dall'altro la compensazione delle emissioni di carbonio non riduce effettivamente le emissioni. Ridurre le nostre emissioni è la chiave per fermare il cambiamento climatico e la compensazione è un terreno scivoloso per molte aziende e individui che credono di fare la loro parte per ridurre l'impronta di carbonio quando in realtà non è il vero cambiamento di cui abbiamo bisogno.

Per mettere le cose in prospettiva, l'UNEP stima che ci sia un divario di 15 miliardi di tonnellate di emissioni di CO2 tra le politiche attuali e ciò che è necessario per evitare un riscaldamento della temperatura globale di 2ºC.

In altre parole, nonostante ciò che le aziende e le altre organizzazioni possono affermare, le compensazioni di carbonio rappresentano attualmente meno di 1% del lavoro necessario per mantenere una traiettoria di 2ºC e 0,4% dello sforzo necessario per mantenere una traiettoria di 1,5ºC. Le compagnie aeree e le aziende devono concentrarsi sulla riduzione delle emissioni, non solo sulla compensazione.

In conclusione, la compensazione delle emissioni di carbonio non è un male in sé. Se è certificata, c'è la possibilità che faccia un po' di bene, soprattutto se sostiene progetti nei Paesi in via di sviluppo. Ma non dovrebbe essere usata per sentirsi meglio riguardo ad attività ad alto contenuto di carbonio come il volo. La compensazione è un buon punto di partenza, ma dovrebbe essere parte di altre iniziative per ridurre l'impronta di carbonio (o diventare carbon neutral).

Le compagnie aeree potrebbero essere più ecologiche?

Esistono tecnologie emergenti che potrebbero ridurre l'impatto ambientale dell'aviazione, come i biocarburanti e gli aerei elettrici. Ci vorrà tempo perché richiedono investimenti significativi e anni di test di sicurezza.

Siamo ancora lontani da un'aviazione veramente verde. Tuttavia, è probabile che nel prossimo decennio vedremo un numero maggiore di aerei alimentati a biocarburante, elettrici e a idrogeno.

L'Associazione Internazionale del Trasporto Aereo (IATA), che rappresenta circa 300 compagnie aeree, si è impegnata a rendere il settore dell'aviazione neutrale dal punto di vista delle emissioni di carbonio entro il 2050. Non è ancora chiaro se la tecnologia e l'infrastruttura saranno pronte a supportare la neutralità delle emissioni di carbonio entro il 2050. Gli attuali ostacoli all'aviazione verde la rendono improbabile.

Esiste un problema di produzione, anche se le compagnie aeree sono disposte a impegnarsi a volare con aerei più ecologici. Attualmente l'offerta di nuovi aerei ecologici è insufficiente. Il tempo tipico di attesa per la consegna è di cinque anni.

Ciò influisce sull'adozione di carburanti sostenibili come l'idrogeno e la biomassa. Non ci sarà il livello di domanda di combustibili sostenibili di cui un'azienda energetica ha bisogno per renderli un prodotto finanziariamente redditizio se non ci sono gli aerei per utilizzarli.

Poi ci sono gli aerei elettrici. Purtroppo, i produttori di batterie non hanno ancora sviluppato una batteria con la longevità o l'aerodinamica necessarie per i voli commerciali lunghi o addirittura tipici. Per ora, gli aerei elettrici sono praticabili solo per i voli locali.

L'estrazione di minerali per le batterie elettriche ha i suoi problemi ambientali: le miniere di litio stanno distruggendo aree utilizzate da gruppi indigeni in Cile. I bambini vengono usati come schiavi nell'estrazione del cobalto nella Repubblica del Congo.

La chiave per un'adozione diffusa, come per molte altre tecnologie verdi, sembra essere l'innovazione. Possiamo perfezionare i carburanti sostenibili? Possiamo creare batterie elettriche che durino e non rovinino la vita? Gli aeroporti possono essere veramente sostenibili?

Noi di Ecologica.life siamo ottimisti, quindi crediamo che le risposte siano tutte affermative. L'aviazione verde è un settore emergente e gli opportunisti e gli innovatori trarranno sicuramente profitto dall'aiutare l'industria aeronautica a diventare verde.

Per il momento, tuttavia, dobbiamo evitare di volare se non siamo costretti a farlo e utilizzare, quando possibile, modalità di trasporto più ecologiche come il treno, finché l'industria aeronautica non sarà in grado di mantenere la sua promessa di emissioni zero.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lasciate vuoto il campo sottostante!

Potrebbe piacerti anche