Riuscite a vedere i piccoli cristalli che si formano?

Perché il miele cristallizza?

Ultimo aggiornamento il 30 gennaio 2024 da Vita Ecologica

Il vostro miele si è cristallizzato? Siete preoccupati che il vostro miele sia andato a male? In questo articolo vi spiegheremo perché il miele grezzo si cristallizza e cosa potete fare. Concluderemo l'articolo accennando brevemente ai benefici del miele biologico.

Che cos'è il miele grezzo?

Credito: Timothy Paule II/Pexels

Per evitare confusione, il termine "miele grezzo" si riferisce al miele che proviene direttamente dall'alveare. La buona notizia è che è normale che il miele grezzo sia torbido, non è una cosa negativa. Significa che è iniziata la cristallizzazione.

Il miele filtrato viene sottoposto a un processo di riscaldamento e raffreddamento rapido. Il calore impedisce la cristallizzazione, ma distrugge anche la maggior parte degli enzimi, delle vitamine, dei minerali e degli aminoacidi. Il processo di filtrazione rimuove anche la maggior parte del polline. Si noti, tuttavia, che il miele filtrato ha una durata di conservazione più lunga.

Miele filtrato e miele non filtrato

I produttori di miele possono produrre miele filtrato o non filtrato. Il miele non filtrato viene talvolta chiamato miele o miele puro.

La differenza tra i due è che il miele puro o grezzo contiene tutti i componenti del prodotto originale delle api. Questo include il polline, la cera e talvolta pezzi di favo. Questi elementi contribuiscono al sapore ricco, alla consistenza e ai potenziali benefici per la salute del miele.

Tuttavia, è probabile che il miele grezzo cristallizzi più rapidamente. Di solito dipende da come si conserva il miele.

Perché il miele cristallizza?

  • Due zuccheri - il fruttosio e il glucosio - costituiscono la maggior parte della soluzione super-satura che è il miele. Con il tempo, alcuni degli zuccheri presenti nella soluzione eccessivamente satura si separeranno naturalmente dalla soluzione stessa. A causa del glucosio, tutto il miele grezzo finisce per cristallizzare.
  • I frammenti di polline presenti nel miele grezzo costituiscono un ottimo substrato per la cristallizzazione.
  • Il basso contenuto di acqua del miele facilita la cristallizzazione e impedisce la fermentazione.
  • Il rapporto tra glucosio e fruttosio nel nettare dei fiori varia. Questo influisce anche sulla velocità di cristallizzazione.

Come evitare la cristallizzazione del miele

La cristallizzazione del miele è un processo naturale e quindi inevitabile. Tuttavia, tenere il barattolo di miele in un luogo caldo può rallentare il processo. Quando il miele cristallizza naturalmente, diventa più denso (si formano piccoli cristalli) e torbido. Alcune cristallizzazioni producono una consistenza cremosa e liscia, mentre altre producono una consistenza granulosa e sciropposa con cristalli di miele.

Si può mangiare il miele cristallizzato?

Il miele è sicuro e non va sprecato. È possibile decristallizzare il miele nelle bevande calde! Se avete bisogno di miele liquido, mettetelo in un bagno d'acqua calda a circa 40ºC (100ºF) per almeno 15 minuti. In alternativa, è possibile far bollire l'acqua per qualche minuto per sciogliere i cristalli.

Miele biologico

Infine, per concludere questo articolo, vorremmo soffermarci sul miele biologico. Infatti, noi di Ecologica.life crediamo nella scelta di opzioni di consumo che siano migliori per il pianeta e per la nostra salute. Il miele biologico è una di queste opzioni.

Gli apicoltori raccolgono il miele biologico utilizzando pratiche di agricoltura biologica. Ciò significa che le api raccolgono il nettare da aree in cui i fiori e le piante sono privi di pesticidi, erbicidi o fertilizzanti sintetici. Anche i pesticidi più comuni hanno dimostrato di essere dannosi per i bombi.

Due bombi su un fiore viola. Raccolgono il polline per fare il miele
La visione dei colori è importante per un insetto alla ricerca di fiori. Credito: Micheal Hodgins

Gli alveari sono in genere costruiti con materiali naturali e sono lontani da campi non biologici per evitare contaminazioni.

Un consumatore può preferire il miele biologico per diversi motivi. In primo luogo, può voler evitare l'esposizione indiretta alle sostanze chimiche utilizzate nell'agricoltura convenzionale.

In secondo luogo, alcuni consumatori ritengono che le pratiche di agricoltura biologica producano un miele di qualità superiore e più saporito.

In terzo luogo, scegliere il miele biologico può essere un modo per sostenere pratiche agricole rispettose dell'ambiente. I regolamenti sul biologico spesso includono requisiti per proteggere gli ecosistemi locali e promuovere la biodiversità.

Infine, poiché il miele biologico è spesso venduto in forma non filtrata, può contenere tracce di polline, propoli e cera d'api. Questi componenti, come la propoli, può avere benefici per la salute. Si noti, tuttavia, che non tutto il miele grezzo e non filtrato è biologico. I due termini non sono sinonimi.

Per saperne di più sugli alimenti biologici, leggi la nostra guida agli alimenti biologici.

Se questo articolo vi è piaciuto, condividetelo con i vostri amici. Lasciate un commento per farci sapere cosa ne pensate.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Lasciate vuoto il campo sottostante!

Potrebbe piacerti anche